L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 

Newsletter

NOME *
EMAIL *

ECOMAP: ECOsustainable management of MArine and tourist Ports

PROGETTO ECOMAP

ECOMAP - Gestione ECOsostenibile delle MArine e dei Porti turistici

Partner principale: Comune di Podstrana

FESR: 2.408.997,74 €€

Budget totale: 2.834.115,00 €

 

A proposito del progetto

Il progetto ECOMAP aiuterà i porti più piccoli, le autorità locali e le organizzazioni a gestire i porti per affrontare le questioni ambientali. Nell'area del Programma Italia Croazia si trovano la stragrande maggioranza dei piccoli porti che spesso combinano attività di navigazione, pesca e attività ricreative all'interno della stessa area. Nonostante le loro piccole dimensioni, hanno importanti legami economici, sociali e ambientali con l'ambiente circostante e un grande impatto cumulativo. Devono affrontare le sfide ambientali, della politica e della legislazione dell'UE, e maggiori aspettative da parte dei loro utenti e residenti locali, ma mancano delle conoscenze e degli strumenti di gestione per rispondere a queste sfide.

L'obiettivo di ECOMAP è aiutare i porti locali a progettare migliori strategie ambientali e avere accesso a strumenti di gestione ambientale adeguati per rimanere competitivi e contribuire a un'area del Programma più sostenibile. I partner lavoreranno insieme per migliorare il loro stato ambientale attraverso investimenti in attrezzature e piccole infrastrutture, e attività educative per sia per il personale che gestisce queste aree che per gli altri stakeholders.

 

Obiettivi di progetto

L'obiettivo principale di ECOMAP è migliorare le condizioni della qualità ambientale del mare e delle aree costiere collegate ai porti nautici e alla navigazione, attraverso l'uso di un nuovo coordinamento di metodologie innovative. Nell'ambito della gestione portuale turistica e ricreativa dell'Adriatico italiano e croato, il progetto si concentrerà sulle aree tematiche di inquinamento da attività antropogeniche e sull'uso di tecnologie e approcci tecnologici sostenibili e innovative. Ciò sarà raggiunto grazie allo sviluppo e all'attuazione di soluzioni coordinate e rispettose dell'ambiente, allo scambio di conoscenze e buone pratiche tra porti italiani e croati e relative stakeholders, interessati dal tema della R&S nella gestione dell'ambiente marino.

 

Risultati attesi

1. Migliori capacità dei porti turistici per una migliore gestione ambientale;

2. Le parti interessate nell'area di programma sono istruite e sono consapevoli dell'importanza della protezione del mare e delle aree costiere;

3. Il livello di qualità delle acque di balneazione costiere nelle aree del progetto è almeno di "buona qualità";

4. Gestione dei sedimenti di dragaggio nelle aree portuali per il ripristino della funzionalità idraulica (ricircolo dell'acqua) e delle profondità necessarie per garantire l'accesso alle imbarcazioni. Individuazione di eventuali inquinanti e trattamenti per la decontaminazione da parte di inquinanti al fine di garantirne il riutilizzo in base alle caratteristiche sedimentologiche, chimiche e biologiche (assenza di inquinanti).

 

Coordinatore:

Diego Santaliana

 

Durata:

Dal 01.01.2019 al 30.06.2021

 

Schema di finanziamento:

INTERREG Italia-Croazia - Progetto standard (Asse prioritario 3 - Ambiente e patrimonio culturale)

 
© 2012
Polo tecnologico di Pordenone
Andrea Galvani
P.IVA 01472410933
Privacy policy
Cookie policy
crediti: Representa